Taglio laser

I centri di lavoro per il taglio laser 2d rivestono un ruolo strategico in quasi tutte le lavorazioni meccaniche. Questi macchinari, spesso utilizzati in naturale combinazione con quelli per la pressopiegatura e calandratura, consentono un’elevata flessibilità relativamente alla possibilità di personalizzare il prodotto.

 

Il parco macchine per il taglio laser è raggruppato in due importanti tecnologie:
– Il Laser Fibra Salvagnini, principalmente dedicato al taglio di lastre di spessore significativo. Può trattare lastre di metallo di dimensione massima 3 x 1,5 m. e di spessore fino a 20 mm, di diverse tipologie di materiale: acciaio, alluminio, ottone e al rame, con limiti di spessore variabile;
– il Laser combinato Trumpf, dedicato a lavorazioni laser abbinate a lavorazioni di punzonatura, con carico/scarico automatici. Può trattare lastre di metallo di dimensione massima 2,5 x 1,25 m. e di spessore fino a 8 mm, di materiale di acciaio o di alluminio, con limiti di spessore variabile.

Taglio laser Salvagnini